domenica 12 gennaio 2014

NOVE REGOLE DA INFRANGERE PER CONQUISTARE UN FURFANTE di Sarah MacLean

Questa saga e questa scrittrice sono state una scoperta un po' casuale. Cercavo romanzi da leggere e nel web si parlava di lei e di questa saga presentandola come qualcosa che valeva la pena non lasciarsi sfuggire.
Effettivamente questo romanzo, pur presentando tutta una serie di elementi classici del genere, viene presentata con una certa consistenza grazie credo anche allo stile dell'autrice.
Gli elementi, come dicevo, sono quelli propri del romance storico, vale a dire abbiamo un protagonista, Lord Ralston, che è fascinoso e con una pessima reputazione che il suo titolo ed il suo denaro possono comunque sempre riscattare nei lussuosi saloni da ballo vittoriani. Calpurnia, chiamata da tutti Callie, è invece scialba, insipida, ma con una reputazione impeccabile, esempio per tutte le dame, anche se ormai a 27 anni è ritenuta irrimediabilmente una zitella senza nessuna possibilità di trovare un marito decente.
Callie sogna in realtà con l'amore appassioanto, o meglio ancora con il suo principe azzurro, che lei identifica din Gabriel Ralston, incontrato la sera del suo debutto, mentre lei si nascondeva in giardino. Lui è stato gentile con lei e Callie ha costruito segretamente un sogno d'amore intorno al personaggio, anche se Ralston è quanto mai lontano dall'amore ed è più un cinico che un romantico.

Gabriel, Nick e infine la tempestosa Juliana sono infatti frutto della passione accecante che la madre ha suscitato in due uomini e hanno pagato con la solitudine e lo scandalo la loro condizione.
Dopo diversi anni, Calpurnia stanca di essere quella che osserva la vita da lontano, decide di compilare una famosa lista di cose da fare, di regole da infrangere, per poter iniziare ad essere finalmente se stessa e questo la induce a fare una vera e propria follia per una ragazza della sua reputazione: correre, nel cuore della notte, a casa del più chiacchierato libertino della città per chiedergli un bacio appassionato, il primo della sua vita.
Da qui parte la storia, una storia romantica (malgrado la ferrea opposizione di Gabriel), appassionata, intensa, tra balli, duelli, travestimenti e scontri verbali, in una società imprigionata da regole che esistono a volte solo per il piacere di infrangerle.

Bella anche l'analisi dei sentimenti dei protagonisti, con una Callie sempre in bilico tra il tentativo di essere finalmente se stessa, la sicurezza che deve faticosamente conquistare ed Gabriel dall'altro lato che scopre l'amore piano piano, trovandolo in una donna che in un primo momento non era stato in grado di apprezzare. Bello anche il momento in cui lui le confessa di essere dispiaciuto di non averla "vista prima" e di aver dovuto impareare ad aprire gli occhi per vederla davvero. Infatti sembra quasi uno degli ultimi a rendersi conto che il suo interesse ossessivo per Callie è in realtà amore, quel sentimento che lui temeva fin da bambino.
Questo primo volume della saga è assolutamente positivo. Speriamo che anche gli altri siano all'altezza.

Nessun commento:

Posta un commento