domenica 9 dicembre 2018

OUTLANDER - BLOOD OF MY BLOOD - 4x6


La sesta puntata della quarta stagione di OUTLANDER ci accompagna ancora più in profondità nella vita di Fraser's Ridge, alle sue origini, in vista del grande salto che arriverà con la puntata della prossima settimana, quando finalmente vederemo Brianna muoversi nello stesso contesto che suo padre e sua madre ben conoscono. Ce la farà la giovane studentessa di Boston ad affrontare la vita e le difficoltà del diciottesimo secolo?


Nel frattempo un altro figlio viene condotto verso Fraser's Ridge, uno di quelli che, in riferimento ai libri, ho decisamente amato di meno. In realtà tanto colpa di William non è, in quanto viene cresciuto come un piccolo principe, viziato e coccolato da Lord John, convinto di essere una creatura perfetta, dal sangue nobile, fino a quando non scoprirà tutta la verità su se stesso. In quel momento ho cominciato a trovare in lui, nei libri, degli elementi di simpatia.

Nella serie televisiva, il piccolo Willie, viene condotto a Fraser's Ridge dal padre adottivo. Isobel è morta durante il viaggio dalla Giamaica e Lord John, preoccupato per l'aridità con cui il suo cuore ha accolto la notizia, decide di fare un cambio di itinerario, mentre viaggia verso la Virginia, in modo particolare a Philadelphia, per andare a trovare il suo vecchio amico.


Jamie ha raccontato tutto a Claire, che sa che il bambino biondo con gli occhi azzurri è il figlio di Jamie. Quello che lo ignora, nella serie televisiva, e che scoprirà quella sua preoccupante parentela è Murtagh, presente a tavola con lord John e incapace di contenere il suo animo rivoluzionario.


I problemi ci saranno e anche piuttosto difficile da risolvere, e malgrado il mio cuore sia felice di vedere un personaggio come Murtagh, muoversi ancora vivo sulla scena del romanzo, mi chiedo che ruolo avrà nella guerra che pian piano si affaccerà alle porte.


Per il resto la serie segue, grosso modo, le direttive del romanzo, anche se Ian sembra essere scomparso dalle scene, insieme a Rollo, e il famoso serpente della parte iniziale, che allude ad un tratto del romanzo, risulta inesistente nel resto della vicenda.


Lord John si ammala, durante il soggiorno a Fraser's Ridge. La sosta in un paesino, lo stesso dove Herr Muller aveva contratto il morbillo, lo infetta e quando l'uomo è in procinto di partire con il figlio, riprendendo il suo viaggio, è costretto a rimanere.


Claire chiede a Jamie di portare con sé William, per evitare il contagio e l'occasione della caccia, permette ai due di interagire e di riprendere il legame spezzato molti anni prima. A differenza del romanzo, dove William non riconosceva in Jamie Fraser Mac, lo stalliere che lui aveva adorato a Hellswater, qui il ragazzo ne è consapevole.


L'incontro con gli indiani e l'occasione di dimostrarci che il ragazzo che ereditato il coraggio del padre, ci preparano alle scene future che, se la serie sarà prolungata, ci mostreranno uno scontro decisamente tra titani. Inevitabile pensare, per gli amanti del romanzo, mentre guardiamo la scena in cui Jamie insegna a William a sparare al cervo, a quando, si fronteggeranno, su fronti opposti.


La mia fantasia di appassionata dei romanzi mi proietta in avanti, anche se la momento siamo ancorati ancora al piccolo cottage di Fraser's Ridge. Claire si confronta con John e i due parlano dei loro reciproci sentimenti, rendendosi conto di essere opposti, ma allo stesso tempo simili. 


Claire gli salva la vita, come al solito, e i due si lasciano in buoni rapporti. Una romantica scena finale, ci svela l'utilizzo che Jamie aveva dato al candelabro di sua madre Ellen, offrendoci un particolare frutto degli autori della serie che offre qualcosa in più, senza togliere niente al fascino del romanzo. Ovviamente siamo tutti in attesa del grande salto, che il promo finale ci anticipa.

L'AMICA GENIALE - LA SMARGINATURA - 1x4


Il quarto episodio è ancora dominato dalla figura di Lila, dalla sua bellazza che sboccia, attirando tutti i ragazzi del Rione, non solo gli amici di suoi fratello, ma persino Marcello Solara, che lei rifiuta in maniera decisa più di una volta, e Stefano Carracci, il figlio di Don Achille,che invece si comporta in maniera diversa rispetto al padre. 


Elena, corteggiata da un suo compagno di classe, che non la interessa in modo particolare, decide di fidanzarsi con lui, per il semplice fatto di fare qualcosa prima di Lila, che in tutto sembra sempre un passo avanti a lei, che si tratti dello studio, del greco, del latino o di qualsiasi campo.


In realtà Elena ha rivisto, anche se da lontano Nino, il figlio del poeta, che viveva nel loro rione, che adesso frequenta il ginnasio a Napoli, dopo che l'intercessione della maestra di scuole elementari ha indotto i suoi genitori a cedere nuovamente.


Lila, decisamente più sfortunata di lei, è costretta a lavorare giorno e notte con il fratello ed il padre, ma le due ragazze continuano in qualche modo a frequentarsi. Lila è diventata una ragazza con una notevole carica sensuale che attira intorno a lei l'attenzione dei ragazzi del quartiere, tra essi Marcello Solara, con il quale si era scontrata, guadagnandosi il rispetto, nella puntata precedente.


Lui vorrebbe la ragazza, ma lei lo tiene a distanza, senza preoccuparsi della pericolosità del giovane. Decide infatti di accettare l'invito a passare il Capodanno insieme a Stefano Carracci, il figlio di don Achille, che sembra volersi comportare in maniera diversa rispetto al padre, dando un taglio netto al passato. Infatti il ragazzo invita a casa suo tutto il rione, anche se l'intenzione è quella di contrapporlo alla famiglia dei Solara. 


Infatti la guerra tra le due famiglie non è sedata e Lila si rende conto, proprio durante i festeggiamenti per il nuovo anno, che anche suo fratello Rino è in qualche modo parte di quel sistema. Il bisogno di riuscire a fuggire dal rione, per trovare una sua libertà, diventa per Lila sempre più forte.

L'AMICA GENIALE - LE METAMORFOSI - 1x3


La terza puntata, trasmessa martedì scorso, con grande successo, continua a raccontarci la storia di Elena e Lila, ormai adolescenti, che hanno intrapreso strade separate. Infatti Elena ha cominciato le scuole medie, ma, se alle elementari brillava per i suoi voti, qui, senza Lila, tutto sembra andare a rotoli.


L'amica, infatti, non ha potuto continuare gli studi ed è finita ad aiutare il padre nel suo calzaturificio, dove affianca il fratello Rino. Cerca di stare lontano da Elena e di frequentare solo le altre ragazze che, come lei, lavorano. 

Un giorno, per caso, le due amiche si incontrano e Lila da dei suggerimenti ad Elena perché posso migliorare il suo latino. La ragazza, infatti, ha cominciato a frequentare la biblioteca del quartiere per continuare a studiare anche se in modo autonomo. I suggerimenti di Lila le saranno di grande aiuto.


Con la morte di don Achille Carracci, il Rione è ormai sotto le grinfie della famiglia rivale, ovvero quella dei Solara, che hanno una nota pasticceria della zona. Le due ragazze si stanno trasformando in adolescenti, ma mentre Lila sembra essere sbocciata, Elena si sente brutta e attraverso una fase tipica 


 Lila, intanto, continua a lavorare al calzaturificio, convinta che troverà il modo, attraverso il lavoro, per poter emergere. Elena, grazie ai suggerimenti dell'amica, riuscirà a riprendersi e ad ottenere i voti migliori di tutta la scuola.


La rivalità tra Elena e Lila continua, anche se le due ragazze non frequentano più la stessa scuola. Infatti quando maestro Ferraro decide di premiare i lettori più assidui della biblioteca del rione, sarà Lila  e non Elena a vincere il primo premio.


Gli anni delle medie finiscono, mentre  i fratelli Solara nel rione continuano a imporre la loro ricchezza e la loro prepotenza. Un giorno prendono Ada, la sorella di Antonio, e la costringono a salire in macchina con loro. Quando provano a fare lo stesso con Elena e Lila, la piccola Cerullo tira fuori un taglierino che punta alla gola di Marcello Solara. Il ragazzo colpito dal coraggio della giovane comincerà da quel momento a guardarla con occhi diversi. 

sabato 8 dicembre 2018

OUTLANDER - Selvaggi 4x5 - Citazioni


SAVAGES 



Claire: Murtagh! Jamie aveva detto che non saresti venuto. Sei davvero tu?Murtagh: Beh, non è il ragazzo del  Boogie Woogie Bugle!


***


Jamie: Brianna ha una voglia sul collo?Claire: Sì, ce l'ha, ma non ricordo di avertelo detto. Jamie: L'ho vista in un sogno la scorsa notte. Una piccola macchia marrore come un diamante. Era dietro al suo orecchio sinistro. 


***
 Adawehi: Hai figli?Claire: Sì, una figlia femmina, ma lei vive molto lontano da qui. Adawehi: Lei è qui. Claire: Sì, lei è qui. [toccandosi il cuore]

domenica 2 dicembre 2018

L'AMICA GENIALE - I SOLDI - 2o episodio


Il  secondo episodio, trasmesso sempre martedì, ci porta per mano ancora di più nel rapporto tra Elena e Lila. I soldi avuti da Don Achille servono alle due bambine per comprare un libro, Piccole Donne, di cui se ne innamorano, tanto da prestarselo a vicenda, per leggerlo e rileggerlo, sognando di diventare, un giorno, delle scrittrici come Jo.


La realtà nella quale vivono, però, non sembra voler dare loro la possibilità di coltivare questo sogno. Anche se sono le migliori della classe, i loro genitori non vogliono continuare a farle studiare.  Sono femmine e povere, e finite le scuole elementari dovranno provvedere ad aiutare la famiglia, con i lavori in casa.


La maestra interviene per cercare di convincere i loro genitori, ma mentre Elena, pur andando incontro all'astio della madre, che non ne vuole sapere di farla continuare a studiare, trova nel padre un aiuto e un sostegno, pur nella violenza che caratterizza i rapporti familiari, per Lila la situazione è molto più complicata. Anche se il fratello cerca di parlare con il padre e di sostenerla, l'uomo è un violento che reagisce duramente ogni volta che si accenna alla possibilità di farla continuare a studiare.


Per Lila, malgrado i tentativi di ribellione, la scuola resterà un sogno impossibile da realizzare. Quando Lila capisce che per Elena forse ci sono delle possibilità, cerca di coinvolgerla in una bravata, ovvero una fuga verso il mare, che non porterà a nulla e farà scoprire Elena dalla madre.


Malgrado la punizione severa inflittale dal padre, Elena potrà continuare a studiare per l'esame che le permetterà di andare alle medie, mentre per Lila non ci saranno possibilità. Intanto qualcosa nel Rione sta cambiando. Infatti Don Achille viene ucciso da una famiglia rivela e gli equilibri nel Rione vengono capovolti completamente. 

L'AMICA GENIALE - LE BAMBOLE - 1o episodio


Martedì, dopo una campagna pubblicitaria notevole, finalmente è stata trasmessa una serie realizzata in collaborazione tra le RAI e un grande canale americano, l'HBO, padre di tante altri programmi famosi in tutto il mondo.


L'AMICA GENIALE, tratta da una serie di romanzi della misteriosa autrice Elena Ferrante, è stato un caso editoriale, una di quelle penne italiane esportate anche all'estero e la curiosità nei confronti del prodotto era ovviamente facile da prevedere. Il successo notevole di pubblico è stato poi frutto anche di una sapiente campana pubblicitaria e da un cast che sembra uscito fuori da una pellicola del neorealismo.


La storia è ambientata negli anni 50, a Napoli, dove vivono Elena e Lila, due bambine molto diverse tra loro, una bionda e l'altra bruna, entrambe particolarmente portate per lo studio, malgrado l'ambiente difficile nel quale vivono. 


Le due si guardano da lontano con una certa diffidenza, ma pian piano, grazie al gioco, si avvicinano e cominciano a conoscersi, portandole a sviluppare un'amicizia che durerà tutta la loro vita, tr aalti e bassi.


La serie in realtà inizia con loro adulte, ormai anziani, e con Elena Greco, la bionda, a cui arriva la notizia della sparizione di Lila, che sembra essere scomparsa nel nulla. A quel punto la donna decide di scrivere della loro amicizia, mettendo nero su bianco ogni cosa. 


Raffaella Cerullo, che lei ha sempre chiamato Lila, era la sua compagna di classe durante gli anni delle elementari. Elena è bionda e timida, Lila scura e vulcanica. Anche se molto diverse, le due bambine, che sono date anche di un'intelligenza superiore alla media, sono attratte  l'una dall’altra e iniziano a giocare insieme nel Rione napoletano in cui sono cresciute. 


È è proprio questo posto, formato da palazzine e polvere, una Napoli senza mare, in un sobborgo della città, il posto che domina come scenario in questi primi episodio e dove chi fa le veci della legge è il pericoloso don Achille, un camorrista, che incute paura a tutti, che ha rivali che lo odiano, e gente che lo rispetta.


Lila però è convinta che sia stato proprio lui a rubare le bambole con cui giocano e,  un pomeriggio, dopo che le due bambole di Lila ed Elena cadono in uno scantinato che è di proprietà dell'uomo, le due bambine, tenendosi per mano, pronte a tutto pur di recuperarle, si sfideranno in una prova di coraggio che le porterà a bussare alla porta di casa dell'uomo, che, colpito dalla loro intraprendenza, darà loro dei soldi perché si ricomprino le bambole di cui parlano e di cui lui non sa niente. L'episodio rafforzerà ancora  di più il loro legame. 

OUTLANDER - Savages 4x5


Il quinto episodio della quarta stagione di OUTLANDER ci porta con un piccolo salto in avanti nel 1768. Mentre negli anni settanta del ventesimo secolo Roger cerca disperato Bree, che sembra essere scomparsa nel nulla, nel passato vediamo Fraser's Ridge ormai in piedi dove Claire e Jamie vivono una vita bucolica, circondati da animali e cose che riempiono la loro quotidianità.


Siamo però ad un momento di separazione, in quanto Jamie deva andare in paese con Ian, non solo per comprare alcune cose per il cottage, ma anche per cercare di convincere alcuni scozzesi a trasferirsi da lui, dove cederò cento acri di terra a chiunque voglia mettere su una casa e una fattoria. Saranno tenuti a pagare un tributo a lui, solo con il primo raccolto.


In realtà, l'impresa, che dovrebbe essere facile da realizzare, si rivela alquanto complicata, perché nessun scozzese sembra volersi fidare di una proposta del governo. I tempi stanno pian piano maturando e le tasse imposte dagli inglesi sembrano sviluppare un certo malumore nell'animo di molti.


L'impresa è fallita e Jamie e Ian sono sul punto di partire per Fraser's Ridge, quando si spezza un pezzo del carro e Jamie chiede ad Ian di andare a farlo riparare dal fabbro del paese. L'incontro con il tipo, brusco e imbroglione, lascia Ian con l'amaro in bocca e le tasche più leggere.


Quando lo zio scopre quanto il fabbro è riuscito a spillargli, indignato, si reca da lui, per avere una delle sorprese più grandi della sua vita, ovvero Murtagh vivo e vegeto, completamente bianco di capelli, ma ancora lui.


Gli amanti della serie di libri della Gabaldon potranno accusare la serie di aver tagliato questa o quell'altra scena favorita, ma dovranno sempre e comunque riconoscere agli autori il merito di averci restituito questo grande personaggio, la cui assenza peserà nei romanzi e nella vita di Jamie durante tutto il resto della sua vita.


Rivederli insieme, sul piccolo schermo, è un'emozione che non ha prezzo. La vita è passata per entrambi con grandi cambiamenti. Jamie ha una famiglia adesso a cui pensare, mentre Murtagh, dopo gli anni scontati con lavori forzati, per un padrone crudele, è tornato un uomo libero ed è riuscito ad avviare l'attività di fabbro.


Jamie  vorrebbe portarlo a Fraser's Ridge, fargli incontrare Claire, ma l'uomo gli chiede di intrattenersi in paese per rivelargli un segreto. Durante un incontro con altri scozzesi, Jamie scopre che Murtagh è diventato un regolatore, uno di quelli che vorrebbero togliere agli inglesi il diritto di tassargli come vogliono.


Si cominciano a respirare venti di guerra e la faccia di Jamie, durante il discorso di Murtagh, rivela il panico di chi la guerra l'ha conosciuta e pagata a caro prezzo e non è disposto a lasciarsi coinvolgere nuovamente. Infatti, quando il suo padrino gli chiederà di schierarsi con loro, Jamie gli dirà di non essere disposto a farlo e che adesso, nella sua vita, ha altre priorità.


Ovviamente siamo solo all'inizio e anche se questa parte catalizza l'interesse dei telespettatori, il titolo dell'episodio è dedicato a Claire, rimasta sola a Fraser's Ridge. Oltre alle attività quotidiani al cottage, all'assistenza data alla famiglia dei Miller, che vivono in un altro cottage vicino al fuoco, è la dura convivenza tra nuovi coloni ed indiani il vero nodo cardine.


Mentre Claire opera da tramite tra i due mondi, grazie alle sue capacità mediche, che le permettono di stringere amicizia con Adawehi, la curatrice indiana, che percepisce la presenza di Bree nel loro secolo, dall'altro lato da assistenza alla figlia di Gerhard Mueller, che da alla luce una bambina grazie al suo aiuto.


L'uomo, tornato da un lungo viaggio, ha portato alla bambina una bambola, che sarà lo strumento del contagio di una malattia che sterminerà la sua famiglia. Convinto che i responsabili siano gli indiani, che si erano fermati al suo ruscello solo per abbeverare i loro cavalli, l'uomo opererà una terribile vendetta nei confronti degli indiani, dimostrano chi sono i veri selvaggi che abitano in quelle terre.


Il ritorno di Jamie per Claire sarà l'unico momento felice di questa breve e terribile parentesi. Nel frattempo Roger riceva una lettera da Bree, scoprendo quello che la ragazza ha deciso di fare. Avendo scoperto la terribile notizia della morte dei suoi genitori, ha preso la strada più difficile, anche se quella che le dettava il cuore, compiendo il grande salto che la porterà a tornare indietro nel tempo, avvicinandola a quel padre che non ha mai conosciuto. Roger, sconvolto, legge la lettera che cambierà per sempre anche la sua vita.